Si CAI

Si CAI è la soluzione applicativa di SiGrade per l'automazione della procedura C.A.I. - Centrale di Allarme Interbancaria, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 30 Dicembre 1999, n.507 e dalla normativa interbancaria relativa.

SI CAI gestisce i seguenti segmenti:

• CAPRI - Centrale Allarme Procedura Impagati
• PASS - Procedura Assegni Sottratti o Smarriti
• CARTER - Carte Revocate
• PROCAR - Procedura Carte Sottratte o Smarrite
• ASA - Archivio Sanzioni Amministrative
• ASP - Archivio Sanzioni Penali

Funzionalità principali

• Gestione completa: dall'evoluzione di una possibile revoca, all'atto della sua proposta fino alla comunicazione alla Banca d'Italia e all'eventuale sviluppo successivo [CAPRI / CARTER] , seguendo tutti gli adempimenti previsti dalla normativa.
• Sistema di riconoscimento dei soggetti revocati da altre banche e, al tempo stesso, clienti dell'Istituto [CAPRI / CARTER / ASA / ASP]
• Registrazione elettronica di tutte le interrogazioni effettuate, sia direttamente sia tramite le interfacce messe a disposizione del Sistema Informativo dell'Istituto [CAPRI / CARTER / ASA / ASP]
• Integrazione con Esito Elettronico Assegni per il calcolo e l'applicazione degli oneri sul Pagato Tardivo (CAPRI)
• Inserimento in tempo reale o in differita delle segnalazioni di blocco e sblocco con possibilità di invio immediato al sistema [PASS / PROCAR]
• Interrogazione dell'archivio per uso proprio (negoziazione assegni allo sportello) e possibilità di abilitare soggetti terzi (clienti che hanno attività commerciali, ecc.) alla consultazione [PASS / PROCAR]
• Calcolo e verifica dei dati di traffico e dei “Checksum” applicativi [tutti i segmenti]
• Possibilità di definire menù specifici per unità operativa (filiale, ispettorato, ecc.) [tutti i segmenti]

Vantaggi


• Multibanca “Intelligente”: i dati comunicati dalla Banca d’Italia possono essere memorizzati in un’unica copia per tutti gli Istituti operanti

• Le interfacce messe a disposizione del Sistema Informativo dell’Istituto per la consultazione dei “Mirror” evitano la duplicazione di informazioni in altri sottosistemi

• Pur nel rispetto delle norme che impongono la cancellazione dei dati delle revoche alla scadenza delle stesse, limitatamente ai clienti della Banca colpiti da revoca, l’informazione rimane a disposizione a tempo indeterminato